Il nome che porto

Roberto Loreti, in arte Robertino, è un cantante melodico italiano molto popolare negli anni '60 e tutt'ora in attività. Nel nostro paese inanellò una serie di successi a 45 giri, tra i quali possiamo ricordare Un Bacio Piccolissimo - uno dei dischi più venduti del 1964 - e ottenne notevole riscontro discografico anche in diversi altri paesi europei, dove continua ad esibirsi con immutata notorietà ancora oggi. Piaceva molto anche a una bellissima ragazza poco più che ventenne che poi sarebbe diventata mia madre. Lei amava in particolare il brano Spazzacamino, questo lo ricordo benissimo, magari lo cantava mentre era impegnata in qualche faccenda domestica e ogni volta si commuoveva, fino alle lacrime. Che stupido, adesso che ci penso non le ho mai chiesto perché. Vorrei poterlo fare adesso. Inutile dire che quando mi mise al mondo non ebbe dubbi sul nome da darmi. Destino volle che per l'intera durata delle elementari venissi chiamato proprio Robertino, perché in classe c'era un Roberto decisamente più grosso di me. Crescendo misi le cose a posto e fu una fortuna, perché quel diminutivo non era granché, mi faceva sentire un eterno secondo. Le canzoni di Robertino non rientrano nei miei gusti musicali, nel corso degli anni le ho ascoltate e le ascolto di rado, magari quando passano in televisione o alla radio, ma per tutto questo tempo ho continuato a pensare a lui con simpatia e rispetto. Non l'ho mai incontrato, ma dovesse capitare gli stringerei la mano e lo ringrazierei. Il nome che porto non è male, è uno di quelli adatti a tutte le stagioni della vita. Più di ogni altra cosa, lui regalò dei bei momenti a mia madre, e questo per me vuol dire tanto.

5 commenti:

  1. Bellissimo post, Rob!
    Quindi, il tuo nome è musicale... non poteva che essere altrimenti :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci tenevo a ringraziare Robertino... ascolto altri generi musicali ma ho iniziato con lui, dopotutto! :)

      Elimina
  2. Al via da venerdì 12 dicembre su Charitystars la decennale asta organizzata dal Trio Medusa e Radio Deejay a sostegno del Cesvi (www.cesvi.org) e della lotta all'Aids. In vendita oggetti donati da personaggi dello spettacolo, dello sport e della musica tra cui: Neymar, Eros Ramazzotti, Annie Lennox, Valentino Rossi, Tiziano Ferro e tantissimi altri artisti che hanno deciso di aderire a questa importante iniziativa.

    RispondiElimina
  3. Caro Roberto, non so se internet o il mio pc, ma mi dà il tempo contato. Nel senso che per rispondere devo metterci al massimo un minuto.
    Dato che sono un po' moscia...mi precipito per farti innanzitutto i miei più sentiti auguri per questa tua nuova creatura! Dolcissimo ricordo! Mi hai fatto commuovere...Grazie per averlo condiviso. Ciao Robertino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa cosa del tempo contato proprio non la sapevo! Grazie a te per aver apprezzato mia cara, Ciao!

      Elimina